Lettere mai spedite…

Lei si scriveva regolarmente. Sì, lei, a sé stessa. Così, nella sua casella, c’era sempre qualche lettera. A darle la sensazione che anche lei occupava un posto in questo mondo.” (G.S.)

Quando non vuoi parlare, scrivi! Una lettera. Per un amore, attuale o passato, non importa, per un fratello perduto nel mondo, per un padre, un figlio, per noi stessi…

18/09/2018
Conosciamoci…
         Chi sono io? Profonda domanda, difficile e complicata risposta! Potrei dire che sono una donna, nata nel ’73, in una piccola città rumena del Delta del Danubio, d’inverno, con la neve, prima delle feste, alta 1,57 centimetri, magra, capelli lunghi, castani, non bevo, non fumo ma non rifiuto mai un buon caffè e due chiacchiere con le amiche, non sono sposata ma amo lo stesso, sono amica, compagna e madre… Ma non basterebbe, perché una persona e molto più di questo!
Dovrei guardarmi
allo specchio, allo specchio della vita, quello profondo, con consapevolezza e onestà, con trasparenza e fiducia, con coraggio, perché ci vuole coraggio per guardarsi dentro, senza le maschere di tutti i giorni, senza dover dimostrare un’immagine formale, deformata e limitata.
Quindi, non faccio un elenco di pregi e difetti, perché dovrei parlare di limiti, quelli positivi e quelli negativi, ed io non voglio parlare di limiti, perché non conosco i miei. Conosco invece la me che nessuno conosce e di quella che dovrei parlare. Me, la donna-bimba che legge favole o piange guardando un film. Poi me, madre, che si sveglia la mattina, a volte anche la domenica, gridando al figlio che farà tardi a scuola, anche se lui e già uscito di casa. Oppure quella me che ha imparato che un rapporto significa lunga strada e un lungo lavoro di squadra e che per capire l’altro
bisogna capire prima se stessi.
Chi sono io? Sono stata bambina, ragazzina e ora donna, adulta, con paure e speranze da adulti, che da adulti ci guardiamo e ci conosciamo diversi. Sono una donna, sono forte, sono vulnerabile, sono inadeguata, sono divertente a volte e insopportabile altre, sono sofisticata e potente ma anche semplice e umile, una persona a volte in gamba e altre volte mediocre, che balla anche quando la musica si spegne, senza l’imbarazzo del silenzio, che cade, si sporca, si alza, si pulisce e cammina, che soltanto cosi possiamo capire come siamo e, forse, un po’ chi siamo. (C.A)

Reclame

4 răspunsuri la Lettere mai spedite…

  1. Si, hai molta ragione. Io vedo un po’ di me stessa in quello che hai scritto 🙂 Complimenti per l’articolo!

    Apreciat de 1 persoană

  2. Pingback: Lettere mai spedite… | 69

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare /  Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare /  Schimbă )

Conectare la %s

Acest sit folosește Akismet pentru a reduce spamul. Află cum sunt procesate datele comentariilor tale.